Dott. Francesco Napoleone

Certificato di malattia telematico, diritti e doveri del lavoratore

Dal 2015 i dipendenti pubblici (Statali, Scuola, Insegnanti, Militari, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Asl, Enti Locali), assenti per malattia hanno l’obbligo di reperibilità per le visite fiscali da parte dei medici INPS sette giorni su sette inclusi sabati, domenica, festivi e prefestivi, dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00 (salvo s.m.i. alla normativa).

Per i dipendenti aziende private (operai, commercio, TLC, ecc.) gli orari per visite fiscali da parte dei medici INPS sono: sette giorni su sette con reperibilità dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 19:00 (salvo s.m.i. alla normativa).

Il datore di lavoro può richiedere all’Inps il controllo dello stato di salute dei propri dipendenti mediante presentazione online della richiesta sin dal primo giorno di malattia. Quindi, è possibile che il lavoratore possa ricevere già nel primo giorno di assenza per malattia la visita fiscale del medico Inps.

Il certificato medico può essere rilasciato dal proprio medico di famiglia o altro medico (anche privato purché in possesso delle credenziali per l’invio telematico del certificato INPS) quando in seguito alla vista medica o alla prestazione sanitaria erogata le condizioni di salute del lavoratore non consentano allo stesso di svolgere la propria attività lavorativa.

Nel caso in cui il proprio medico di famiglia non sia reperibile (es. nel fine settimana, nei giorni festivi e prefestivi) ci si può rivolgere al servizio di Continuità Assistenziale (ex-Guardia Medica) che previa visita medica potrà eventualmente rilasciare il certificato di malattia per massimo tre giorni (in caso giorni festivi e prefestivi, sabato e domenica, altrimenti un solo giorno).

In caso di ricovero ospedaliero, day hospital e pronto soccorso del dipendente pubblico o privato, secondo la legge vigente deve essere trasmesso per via telematica all'INPS direttamente dalla struttura sanitaria ospedaliera.

A chiarirlo è la circolare n.113/2013 INPS, infatti, il certificato di malattia INPS per il dipendente pubblico e privato ricoverato presso l'ospedale dal marzo 2014 deve essere trasmesso per via telematica direttamente dalla struttura ospedaliera. Le strutture ospedaliere e le case di cura convenzionate con il SSN, devono essere in grado di poter trasmettere online all'INPS:

  • Certificati di malattia invio telematico, rettifica, annullamento e ricerca n° protocollo.
  • Comunicazioni di inizio ricovero in ambiente ospedaliero (incluse le strutture del privato accreditato con il SSN)
  • Certificati di malattia alle dimissioni del ricovero in ambiente ospedaliero (incluse le strutture convenzionate con il SSN)

Il sistema di trasmissione dei certificati di malattia INPS per strutture ospedaliere, strutture mediche del SSN e liberi professionisti, consente anche di rilasciare e trasmettere online i Certificati di malattia anche senza ricovero.

Il certificato medico INPS dev’essere rilasciato dal professionista che eroga la prestazione in termini di visita, diagnosi ed eventuale terapia, infatti, possono rilasciare il certificato di malattia INPS oltre al Medico di Medicina Generale (comunemente indicato come medico di famiglia o medico di base), il medico dell'ospedale e il medico libero professionista.

I lavoratori che sono esclusi dall'obbligo del certificato medico telematico, e quindi non soggetti alle disposizioni previste dal decreto legislativo n. 165 del 2001, sono: magistrati, avvocati dello Stato, professori universitari, personale delle forze armate, di polizia, vigili del fuoco, personale delle carriere diplomatica e prefettizia e le altre categorie disciplinate dai propri ordinamenti. Per le suddette categorie di lavoratori, sono rimaste invariate le modalità di rilascio e invio dei certificati medici attestati la malattia, il ricovero, la degenza e le dimissioni anche presso strutture sanitarie ospedaliere, day hospital e pronto soccorso.

Approfondimenti:

 

Inserisci la Tua Mail:

Per iscriverti alla Newsletter by FeedBurner

 


vaccinarsi

stampa promemoria


 

 banner prenotazioni regione lombardia
 continuita assistenziale


 ats brianza